DIVENTA VOLONTARIO

DIVENTA PIU’ RICCO DIVENTA  VOLONTARIO!

“Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale”
(Harvey B. Mackay)

L’attività di volontariato è libera e gratuita, e può svilupparsi nell’arco delle 24 ore, 7 giorni su 7 per 365 giorni all’anno.

E’ opportuno prendere accordi preventivamente con il Capo-Servizi per accordarvi reciprocamente sulle disponibilità.

I  nostri volontari dopo apposita formazione posso partecipare alle varie

SI PRECISA CHE:

Tutti i volontari che effettuano servizio di emergenza 118 sono in possesso dell’abilitazione all’uso del defibrillatore, dopo aver superato uno specifico corso teorico e pratico di formazione (BLSD) con valutazione finale, ed aver ottenuto l’autorizzazione regionale alla defibrillazione, secondo quanto previsto dalla DGRM n. 1493/2012.

 

REGOLAMENTO VOLONTARI:

 

  •  Tutti i soci sono tenuti a mantenere un contegno corretto, a indossare durante il servizio la divisa in modo decoroso, nonché esibire – durante le attività svolte per conto dell’Associazione – il tesserino di riconoscimento e a comportarsi in modo da non creare pregiudizio alcuno nei riguardi dell’Associazione o di terzi.

  • I soci in turno sono tenuti a svolgere le mansioni affidate loro dal Consiglio Direttivo; il rifiuto ingiustificato di eseguire qualsiasi servizio, anche diverso da quello di soccorso, comporta la segnalazione al Consiglio Diret​

  • Tutti i soci sono liberi di discutere ed esprimere le proprie opinioni, purché non danneggino la vita associativa, il buon nome dell’Associazione o quello dei suoi componenti.

È  fatto divieto ai soci di:

 

  A. iniziare o lasciarsi coinvolgere in qualsiasi discussione durante il servizio; qualora insorgessero divergenze o vi fossero reclami e proteste, gli interessati dovranno inoltrare un rapporto con specificazione dell’accaduto al Consiglio Direttivo;

 

  B. suggerire l’uso di farmaci e di eseguire prestazioni mediche e/o paramediche (salvo i casi in cui la professione del Socio lo consenta);

 

  C. svolgere attività politica di partito all’interno dell’Associazione;

 

  D. dare informazioni di qualunque natura sui servizi e sugli altri soci a chi non appartiene all’Associazione; fanno ovviamente eccezione le informazioni eventualmente richieste dalle Forze dell’Ordine o dalla Magistratura;

 

  E.  ricevere compensi personali per servizi effettuati.

 

Con lettera motivata e firmata ogni socio può avanzare al Consiglio Direttivo proposte e critiche.